Edo Sobrino

 

"Il Bramaterra è formidabile: potente, gustoso, pieno, di un amaro integro e piacevolissimo. Appena seduto, guardavo con ansia la folta schiera delle bottiglie lucide e nere. Ero impaziente di assaggiare"

Mario Soldati, Vino al vino

l 20 novembre 1986 viene fondata l’azienda agricola La Palazzina, il cui edificio seicentesco, che fu di proprietà del Conte Angiono, venne ceduto nel 1929 alla famiglia Montà, a capo della quale vi era il nonno Carlo Giacomo Montà. Negli anni '30 la famiglia dà inizio ai primi lavori di ristrutturazione che consentono di riavviare con successo la produzione vitivinicola fino agli anni '60.
Verso gli anni '80 i nipoti, tra cui Leonardo Montà, decidono di tornare in quella casa e maturano la decisione di reimpiantare le viti alla luce dei risultati positivi ottenuti in passato. Leonardo, la cui passione per la viticoltura gli è stata tramandata dalla nonna Maria, inizia dunque a dedicarsi a tempo pieno a questa attività e nel 1988 consegue il diploma di assaggiatore. Si occupa personalmente di tutte le fasi della produzione, dalla cura del terreno e delle piante all’attività svolta in cantina, affiancato da un enologo. Negli ultimi anni, grazie all’impegno e alla devozione, Leonardo Montà è riuscito ad ottenere una produzione di Bramaterra DOC e di Coste della Sesia Rosso DOC di ottima qualità.

I VINI  
costesesia 
Coste della Sesia 2018
Colore rosso rubino. È un vino limpido e abbastanza consistente. Al naso prevalgono le note fruttate di ciliegia e prugna essiccata, note floreali e di erbe medicinali, genziana in particolare. In bocca è delicato e leggero ma di buona persistenza.
 
 bramaterra  Bramaterra 2016

Granato trasparente. Naso avvincente e terragno che rimarca toni di liquirizia, genziana, rabarbaro e radice di china; emerge con decisione un intenso sbuffo di rosa, lampone e agrume candito. In bocca è decisamente godibile, equilibrato e persistente; in chiusura rimarca perfettamente le note olfattive rendendo il finale sapido e gustoso.

 bramaterra  Bramaterra 2015

Colore granato con riflesso rubino. Rivela subito un carattere deciso: un minerale fatto di tracce ferrose, speziato di anice e assenzio, sfumature di lampone e ribes, con tocchi di erbe officinali e scorza d'arancia. Al gusto è sapido, dal solido tannino, ben integrato. La lunga persistenza richiama le sensazioni balsamiche, completandosi con un finale amarognolo. Un nobile e solido Bramaterra.

VITAE 2020: 4 VITI SU 4

THE WINE FRONT 01/2020 - 95/100

DECANTER 03/2020 - 92/100

   
   
Vai all'inizio della pagina